Co.A.S. Medici Dirigenti

Associazione di medici dipendenti ospedalieri Organizzazione di categoria di Medici Ospedalieri Dipendenti dal S.S.N.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Benvenuto!

Nuova Sede CoAS ad Olbia

E-mail Stampa PDF

Nuova SEDE CoAS MEDICI DIRIGENTI  ad  OLBIA

A meno di un anno dalla nascita della Sede
rappresentante
CoAS Medici Dirigenti in
Azienda Ospedaliera Universitaria di Sassari,
il
CoAS Medici è lieto di annunciare
l’apertura una nuova Sede presso l'Ospedale
intitolato a Giovanni Paolo II nella città di
Olbia, per la ASSL di Olbia, confluita nella
A.T.S. Sardegna. 
Grazie al particolare impegno del Collega
Davide Piredda, segretario della AOU di
Sassari, sono state poste le premesse per la
creazione di un’importante base di iscritti. 
Il CoAS Medici è fermamente intenzionato
a schierarsi a difesa dei loro diritti
professionali e sindacali, in un contesto
critico noto per problematiche sanitarie
particolarmente difficili ed in parte irrisolte.
Alla Dott.ssa Stefania Spada,    (
continua

 

Leggi tutto...
 

Fuga dalle trattative CCNL

E-mail Stampa PDF

LA  SANITA'  INPANTANATA

I Sindacati Medici abbandonano il tavolo dell'ARAN per le trattative sul nuovo CCNL

e indicono 2 giornate di sciopero per il mese di ottobre in date da stabilire

La Sanità a metà del guado

INTANTO

Il Collega medico-legale G.Palumbo di 61 anni,
è stato ucciso a Genova da un paziente
probabilmente squilibrato.

E' l'ennesima aggressione - questa volta mortale - ad un Medico,
che va a colpire irrimediabilmente la famiglia di un collega.
Abbiamo denunciato numerose volte l'aumento della violenza 
ingiustificatamente rivolto verso tutti gli operatori sanitari ed
in particolare i medici; in questo caso l'atto è stato estremo
e ancor più ingiustificato.

I Medici tutti sollecitano nuovamente il Ministro Giulia Grillo ad 
assumere quelle decisioni necessarie al contenimento
di questo fenomeno.

Alla famiglia le condoglianze più sentite.

 

GIUSTA PROTESTA DELL'INTERSINDACALE

CON FASSID in testa, CONDIVIDIAMO SIA ABBANDONO

TRATTATIVE CHE EVENTUALI SCIOPERI

Ma . . . . .

come CoAS Medici Dirigenti approviamo la scelta
del FASSID, di cui ci sentiamo parte integrante, di
abbandonare il tavolo dell’ARAN aperto da mesi per
il rinnovo del CCNL e indire giornate di sciopero nel
mese di ottobre, in date da stabilire nei prossimi
giorni.
Siamo solidali con chi ha preso questa decisione e
sosteniamo queste azioni di protesta.

Il disastro della Sanità è cominciato da anni, spesso
con l'accondiscendenza di altre forze sindacali più
inclini alle lusinghe politiche e più vicine a forze
attualmente minoritarie.

 

Per questo apprezziamo l'impegno del nuovo Ministro
nel richiedere maggiori risorse per il pubblico e per i
suoi medici, ma allo stesso tempo non possiamo non
aderire allo sciopero nella speranza che possa portare
ad una svolta rispetto a quell'inaccettabile "Atto di Indirizzo"
approvato e inviato all'ARAN dal precedente Governo, 
privo di un budget adeguato.

Servono investimenti importanti sulla Sanità e
apprezziamo le iniziative del ministro Giulia Grillo per
aumentare le risorse a disposizione del SSN e per
razionalizzare la spesa.
Ma nell'attesa di vedere i risultati di queste richieste di
maggiori investimenti in Sanità, attendiamo anche i
risultati della legge anticorruzione; quest'ultima potrebbe
dare - in termini di risparmi -  risultati inaspettati proprio
in Sanità.

Il recupero degli sprechi e i nuovi investimenti speriamo
davvero siano utili ad arrestare il ricorso al precariato e
contrastino l'esodo dagli Ospedali.

 

Leggi tutto...
 

Conferenza stampa Sindacati Medici a ROMA

E-mail Stampa PDF

Conferenza stampa Sindacati Medici a ROMA

PRIMO  ANNUNCIO  !

 

62° Consiglio Nazionale

CoAS M.D.

 

dalle ore 17,00 del 30 Novembre

e dalle 9,00 del 1° Dicembre 2018

 

Nelle sale dell'Hotel METROPOLE

di via Principe Amedeo, 3 - ROMA

si svolgerà il

62° Consiglio Nazionale

del CoAS Medici Dirigenti.



In assenza di un CCNL con adeguate

risorse economiche,

In un momento assolutamente

particolare per la Sanità italiana,

 

sempre più richiesta dal privato e

dalle Assicurazioni,

indicata come fonte di sprechi,

inefficienze, ipotesi di

centralismo e regionalizzazione,

il CoAS Medici Dirigenti riunisce

nuovamente i propri quadri nazionali

per proporre, dibattere e trovare nuove

forme di difesa per i propri Iscritti e

di tutti i Medici della dipendenza.

 

Leggi tutto...
 

Le mani nelle tasche dei Medici

E-mail Stampa PDF

ENPAM : Le  MANI  nelle  TASCHE  dei  MEDICI !

Egregi Colleghi

Quest'anno l'ENPAM  ha aggiornato il modulo per effettuare on-line, o in forma cartacea, la dichiarazione del Reddito da Libera Professione prodotto nell'anno precedente (2017), non in tutti i modelli è stata inserita la opzione per attestare la provenienza di quei redditi da Libera Professione IntraMoenia (ALPI) o assimilati (Prestazioni aggiuntive e Notti ex-Art.55).

Vedi immagine 1 - (Stampato inviato ai Medici a luglio).

I giorni scorsi (14 settembre 2018), molti Colleghi hanno ricevuto una mail in cui era precisato che la percentuale di prelievo ENPAM sui redditi da ALPI , sarebbe aumentata dal 2% all'8,25%

Vedi immagine 2 - (e-Mail inviata ai Colleghi per "pagamento a rate")

Con la mail sopra indicata (immagine 2) si avvisava dell'aumento della percentuale di tassazione e non già della variazione della percentuale di prelievo in cui il medico era "caduto" per non aver segnalato la sua preferenza verso la tassazione dell'8,25 % .
Ovviamente siamo stati subissati di richieste di precisazioni e di .......(
continua e segui le istruzioni indicate)

clicka sul documento per scaricarlo come rettificare la dichiarazione dei Redditi da Libera Professione

Perché i Medici Ospedalieri devono contribuire all'ENPAM nonostante paghino la previdenza dell'INPS ?

Cosa ci hanno scritto i Colleghi a proposito di ENPAM

Leggi tutto...
 

Proseguono le Aggressioni in Ospedale

E-mail Stampa PDF

Ancora Aggressioni ai Medici Ospedalieri

E' SUCCESSO A CASTELLAMARE DI STABIA (NA)

"SOLIDARIETÀ A COLLEGA AGGREDITA, LA

NOSTRA CATEGORIA SEMBRA ORMAI VITTIMA DI CLIMA DI ODIO"

Esprimo a titolo personale e a nome di tutto il CoAS Medici Dirigenti la piena solidarietà alla collega che è stata aggredita al pronto soccorso di Castellamare di Stabia. E' questo l'ultimo caso di un lungo e triste elenco di spiacevolissimi episodi che stiamo registrando dall'inizio dell'anno. Le vittime di queste minacce e di atti di violenza - loro malgrado - sono tutti i dipendenti degli Ospedali ed i medici in particolare.

(continua)   (cosa scrive la Stampa)

 

Dalla SARDEGNA :  Azienda Ospedaliera BROTZU

Questa sembra essere altro tipo di aggressione ai Medici, meditata!, e progettata con una adeguata dose di prepotenza e assoluto dispregio delle norme dello Stato di cui si dovrebbe essere cultori e fedeli esecutori.  
La consulenza per la stesura della delibera 1891/2018 del 29 Agosto, è stata affidata alla ISSOS che da anni riceve questo incarico da numerosissime Aziende Sanitarie Italiane.

Visualizza la delibera in oggetto !

La inutile e disattesa difesa delle OO.SS. !!

 

Leggi tutto...
 


Pagina 8 di 83