Co.A.S. Medici Dirigenti

Associazione di medici dipendenti ospedalieri Organizzazione di categoria di Medici Ospedalieri Dipendenti dal S.S.N.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Benvenuto!

Convocazione al Ministero

E-mail Stampa PDF

ULTIM'ORA

Informiamo i Colleghi che

le Organizzazioni Sindacali

della Dirigenza Medica

e Sanitaria

sono state convocate dal

Ministro della Sanità

per le ore 17

di Lunedì 21 gennaio.

Sarà presente anche il FASSID.

 

Manifestazione 17 gennaio 2019

E-mail Stampa PDF

MANIFESTAZIONE del  DISAGIO dei  MEDICI  della  DIPENDENZA  a  ROMA

17 gennaio 2019 in piazza VIDONI

Oggi 17 gennaio 2019 si è consumata
un'altra giornata dedicata allo sfascio
del S.S.N., quello stesso che si presenta
ormai in forme assolutamente diverse
nelle varie regioni italiane.

Dalla manifestazione svoltasi oggi a Roma
non ci si può certo attendere un vero
cambiamento della situazione. 
I presenti, valutati in circa 400, evidenzia-
vano un'età media elevata, in sintonia con
l'età media dei medici ospedalieri italiani.

Viene quindi da chiedersi se sia stata una 
manifestazione di irriducibili nostalgici, il
ritrovo di un gruppo di professionisti sul ...

 

Leggi tutto...
 

Resistere, resistere, resistere

E-mail Stampa PDF

Resistere, Resistere, RESISTERE

con ogni mezzo, purché corretto

I Medici di tutta Italia, consci della centralità del S.S.N.,
stanno combattendo da anni una battaglia di retroguardia
affinché il quarantennale della sua costituzione non coincida
con la fine stessa.
Infatti sembra proprio di essere arrivati al capolinea di un
Sistema che, florido fino a 20 anni fa, ha attirato le mire dei
politici e degli affaristi ad essi collegati.
La gestione dei posti di lavoro e degli appalti sono sembrati
capitoli particolarmente interessanti da gestire, ed i politici
si sono lasciati attrarre da questi possibili sviluppi.
Dopo circa una decina d'anni di evidente mala gestio, sono 
iniziati gli appelli ad una più corretta spesa, ma la situazione
è evoluta sempre più verso una riduzione delle prestazioni, 
riduzione dei posti letto, aumento del numero degli
amministrativi e del personale esente da contatto con i
pazienti.
tutto ciò non ha portato ad alcun miglioramento della
situazione, ma ha spesso evidenziato lo scollamento sempre
più macroscopico tra personale medico e personale
gestionale.  Spesso, gli stessi medici - non tutti per favore - 
con buoni curricula clinici, all'atto della promozione a
Direttori, finivano per andare incontro ad una trasformazione
della personalità, diventando meri esecutori di delibere
aziendali prive di qualsiasi logica.
Ma è difficile ribellarsi al Potere costituito.
D'altronde la normativa sulla P. A. ha costituito una pietra
miliare della intimidazione ai Medici della dipendenza.

I Medici devono assumere un altro ruolo all'interno della
Sanità pubblica.
Come nel caso che rappresentiamo in queste immagini
non devono aver timore di segnalare attraverso le
Associazioni (come questa) gli esempi più macroscopici 
di come numeri talvolta cospicui di amministratori e 
controllori non siano sufficienti per mantenere decoro ed
efficienza negli ospedali, soprattutto in quelle zone o 
settori destinati all'assistenza dei malati.
La nostra denuncia ha raccolto immediati riscontri nella 
stampa locale della provincia di Avellino. 
Le immagini si riferiscono proprio all'Az.Osp. Moscati di 
Avellino.

 

Leggi tutto...
 

Libere interpretazioni

E-mail Stampa PDF

LIBERE  INTERPRETAZIONI  DI  AMMINISTRAZIONI  PUBBLICHE

In questi ultimi anni abbiamo dovuto constatare un
progressivo peggioramento dei rapporti tra Dirigenti
Medici e Amministratori della Sanità pubblica.

Favoriti da una legislazione extracontrattuale costruita
in assoluto dispregio della doverosa, conveniente e
minima correttezza dei rapporti tra datore di lavoro e
dipendenti, favoriti da norme “interpretabili” solitamente
a danno del dipendente, gli Amministratori della Sanità
pubblica,  coadiuvati da personale amministrativo dedito
al rispetto di ordini superiori in cambio del
raggiungimento di obiettivi ben remunerati, assumono
atteggiamenti di estremo rigore normativo ed economico
verso i dipendenti, salvo poi dover accettare
interpretazioni del tutto opposte avanzate dal
dipendente che si trova costretto a difendere
i propri
interessi tramite il ricorso ad un legale.

Perché questi reiterati abusi di posizione dominante
da parte  del datore di  lavoro pubblico ?

Ma andiamo ad esaminare lo specifico caso capitato ad un Collega  che - essendo un
nostro iscritto - abbiamo nelle settimane scorse tutelato con successo.

Leggi tutto...
 

Obiettivo Risarcimenti

E-mail Stampa PDF

Ecco  a  cosa  serve  il CoAS Medici Dirigenti

http://www.quotidianosanita.it/cronache/

Il Nostro Comunicato Stampa di ieri 27 dicembre:

SANITÀ: COAS MEDICI, "SPOT RAI CON LA BONACCORTI NON RENDE
GIUSTIZIA AI MEDICI OSPEDALIERI, SI RISCHIA DI PEGGIORARE
CLIMA DI TENSIONE E DIFFIDENZA”
"La tutela della salute e dei diritti di tutti i pazienti è anche una nostra
priorità, ma lo spot della signora Enrica Bonaccorti proposto dalla RAI
rischia di peggiorare un clima già pesante ed avverso nei confronti dei
medici che lavorano negli ospedali pubblici. 
Sarebbe stato bello se lo spot avesse raccontato che il SSN riceve sempre
meno risorse, che manca personale e che spesso i nostri colleghi lavorano
in condizioni impossibili. Ancora meglio sarebbe stato se lo spot avesse
contestualmente denunciato il fatto che quasi ogni giorno un medico
viene aggredito negli ospedali italiani”.  (continua)

http://www.dottnet.it/articolo/26452/risarcimenti-errori-in-corsia-medici-contro-spot-rai/

http://www.genteditalia.org/2018/12/27/spot-su-errori-in-corsia-i-medici-ospedalieri-contro-la-rai/

http://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2018/12/28/petizione-dei-medici-contro-lo-spot-sui-risarcimenti-di-una-srl

Leggi tutto...
 


Pagina 4 di 81